Il regolamento per i buoni pasto

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, 18 novembre 2005

Affidamento e gestione dei servizi sostitutivi di mensa.Il Consiglio dei ministri, in attuazione di quanto previsto dalla L. 80/2005, ha emanato apposito regolamento per l'emissione e l'utilizzo dei buoni pasto.
In sintesi il suddetto decreto stabilisce che:

  • l'attivita' di emissione di buoni pasto e' svolta esclusivamente da società di capitali con capitale sociale versato non inferiore a settecentocinquantamila euro;
  • gli esercizi abilitati a ricevere i buoni pasto e a corrispondere in cambio il servizio sostitutivo di mensa sono i seguenti:
  • esercizi di somministrazioni di alimenti e bevande;
  • esercizi che svolgono attività di cessioni di prodotti di gastronomia pronti per il consumo immediato come le mense aziendali ed interaziendali, le rosticcerie e le gastronomie artigianali i cui titolari sono artigiani oppure titolari di esercizi di vendita;
  • i buoni pasto sono utilizzati, durante la giornata lavorativa anche se domenicale o festiva, esclusivamente dai lavoratori subordinati, a tempo pieno e parziale, anche qualora l'orario di lavoro non preveda una pausa per il pasto, nonchè dai soggetti che hanno instaurato con il cliente un rapporto di collaborazione anche non subordinato.

Contatti

icon-phone02.38.05.79.00

c/o Fast Point S.r.l. 
Milano,
Via Gallarate 201 - 20151